Bowers & Wilkins Zeppelin Wireless, ora anche in bianco

Zeppelin Wireless coniuga tecnologie all'avanguardia e perfetta connettività wireless
portando direttamente a casa tua una qualità audio rivoluzionaria.

Il primo Zeppelin aveva introdotto un cambiamento epocale in chiave audio e di design per una docking station dell’epoca. Poi con lo Zeppelin Air si era sfiorata la perfezione con l’aggiunta dell’AirPlay.
Oggi ci siamo nuovamente superati, sfruttando l’esperienza tecnica e scientifica dei nostri ingegneri, ed impiegando sapientemente nuovi componenti e materiali, fino ad oggi impensabili per un diffusore stand alone di questa classe.
Il risultato non è solo un nuovo Zeppelin. E’ lo standard di riferimento attuale, sia per qualità sonora che per il design di una docking senza fili.

Non importa che dispositivo utilizziate con lo Zeppelin Wireless, la combinazione di AirPlay, Bluetooth e Spotify Connect significa suono senza limitazioni dopo avrer premuto un paio di pulsanti. Semplice da utilizzare, dovunque sia installato.

Quando abbiamo deciso di riprogettare lo Zeppelin, abbiamo deciso di farlo utilizzando la miglior tecnologia del momento. L’utilizzo del Finite Element Analysis (FEA) – un avanzato sistema di tecnica di modellazione utilizzata in ambito aerospaziale e nell’industria dell’automobile, e già utilizzato per la nuova serie 800 D3 – ci ha permesso di analizzare ogni singolo componente per vedere dove si potevano migliorare le performance e ridurre le risonanze.
Il risultato? Quasi tutti gli elementi scelti per il diffusore sono stati riprogettati, partendo dagli altoparlanti utilizzati, arrivando anche al posizionamento di una piccola vite di fissaggio, tutto è stato riprogettato per ottenere la miglior qualità sonora possibile da un diffusore stand alone.

Zeppelin Wireless impiega dei nuovi altoparlanti di qualità audiophile.
Due tweeter da 25mm a doppia cupola in alluminio, già impiegati nei diffusori della Serie CM, realizzati con una leggerissima cupola in sottile alluminio alla quale viene sovrapposto un anello più spesso dello stesso materiale per prevenire distorsioni e ottenere una gamma alta più limpida.
Due midrange da 90mm ‘Fixed Suspension Transducer’ (FST), innovativi, in quanto senza sospensione perimetrale, assicurano maggiore intelligibilità e chiarezza sonora in gamma media.
Il sistema Finite Element Analysis (FEA) è stato importantissimo per la progettazione del subwoofer. La forma e la scelta dei materiali sono state modellate per assicurare linearità e potenza e il cono dell’altoparlante è stato riprogettato più volte per alzare la frequenza di break up ben al di sopra la gamma di frequenze riproducibili.
Il subwoofer di 150mm utilizza un magnete sovradimensionato accoppiato ad una bobina mobile a lunga escursione, che gli permettono di scendere in frequenza in modo lineare anche ad alti volumi di ascolto.